+

Alessandro Bellaro e Arianna Chierici si incontrano durante gli studi presso il Politecnico di Milano. 

Il fascino per la complessità e l'ampiezza del territorio del progetto e l'attitudine alla sperimentazione li porta ad investigare diversi campi d'applicazione dai quali emerge una filosofia incentrata sul metodo progettuale, indipendente dalla scala di intervento.

Accomunati dalla convinzione che esista un labile confine tra arti, architettura e design fondano C'est Moi, uno studio inter- e pluri-disciplinare volto allo sviluppo di progetti contaminati, personali e sempre unici; luoghi in cui le persone si possano riconoscere e impadronire degli spazi, da cui il nome: "sono io".